|   |  Stroppa: "Ripartiamo da ciò che di buono è stato fatto"

Stroppa: "Ripartiamo da ciò che di buono è stato fatto"

"Venire ad Empoli, tenere il campo e giocare con la personalità con cui l'ha fatto la mia squadra è da grandi, ma allo stesso modo dal 59esimo al 75esimo abbiamo commesso delle ingenuità di furbizia che si sono rivelate fatali, dispiace perché paghiamo più di quello che meritiamo e perché con una cattiveria e determinazione feroce dobbiamo assolutamente finalizzare tutto ciò che si crea, dà molto fastidio, dobbiamo essere determinati, attenti e più scaltri, dobbiamo metterci qualcosa in più e sicuramente contro l'Empoli abbiamo peccato in questo". Così Mister Stroppa analizza la sconfitta rimediata dal suo Foggia, ieri pomeriggio, argomentando sugli errori commessi ma con la consapevolezza di avere molto da cui poter ripartire: "Diro' ai miei ragazzi che bisogna lavorare sodo su quelli che sono i nostri limiti ma senza guardare la classifica ripartendo da ciò che di buono è stato fatto, bisogna non mollare nei momenti topici della gara, soprattutto quando si è in partita e la si sta dominando". Il Foggia ripartirà anche dai tantissimi tifosi, presenti ieri al Castellani. In chiusura di conferenza post-partita, il pensiero di Giovanni Stroppa è tutto per loro: "Dispiace per i tanti tifosi, anche qui sembrava di giocare in casa, sono certo che se continueranno a dare lo stesso apporto alla squadra rappresenteranno la nostra arma in più".

Area Comunicazione Foggia Calcio