|   |  Primavera2: Foggia battuto dal Palermo

Primavera2: Foggia battuto dal Palermo

Trasferta in Sicilia amara per il Foggia Primavera. Sul terreno di gioco del Centro sportivo “Pasqualino” di Carini (PA), i rossoneri cedono per 3-1 al Palermo, seconda forza del girone B: reti dei rosanero siglate da A.Gallo, Rizzo e Santoro, non basta agli ospiti la marcatura di Antonelli. Mister Gaetano Pavone, privo, tra gli altri, di Sarri (in panchina con la Prima squadra) e Betti, schiera il consueto 4-3-3: a difendere i pali è Lanzetta, con Caruso, De Filippo, il rientrante Pertosa e Cascione a comporre il pacchetto arretrato; in mediana De Cristofaro, Amabile e capitan Vallario, mentre il tridente offensivo vede Lauriola ed Antonelli a supporto del centravanti Schena. Partono meglio i palermitani, al 2’ Antonio Gallo mette al centro per l’accorrente Mazza, la cui conclusione al volo è imprecisa e termina alta. Al 18’ Silva Marques interviene su disimpegno della difesa rossonera e serve ancora Gallo, che però è anticipato al momento della conclusione a rete. È il preludio al gol rosanero, che arriva un giro di lancette più tardi: sugli sviluppi di un angolo, la difesa respinge e proprio Antonio Gallo, dalla distanza, con il mancino supera Lanzetta. Minuto 31, il Palermo trova il raddoppio: traversone dalla sinistra su cui si avventa Rizzo che, da pochi passi, con una deviazione di testa precisa, batte ancora Lanzetta. Si va dunque all’intervallo sul 2-0 per i siciliani. In avvio di ripresa, ancora padroni di casa vicini alla rete, con Silva Marques che serve Rizzo, la cui conclusione fa la barba al palo. A questo punto si rivedono i ragazzi di mister Pavone, che dapprima sfiorano la rete con De Cristofaro, la cui deviazione da buona posizione è leggermente imprecisa e termina a lato, poi ci provano con il subentrato Cavallini, che al volo manda alto. Al 60’ è Antonelli a provare a riaccendere le speranze rossonere, liberando, dopo una bella azione personale, Caruso, su cui Guddo esce bene e salva. Cinque giri di lancette più tardi, nel momento migliore del Foggia, arriva la rete che riapre il match: cross dalla destra, sul pallone, all’interno dell’area, si avventa proprio Antonelli, che batte con precisione Guddo, siglando il 2-1. Gli ospiti si fiondano in avanti alla ricerca del pari, ma al 79’ è nuovamente il Palermo a sfiorare il gol, con Santoro che, direttamente da calcio piazzato, manda la sfera alta di un soffio. A tempo scaduto arriva il terzo gol rosanero, che chiude la contesa: Lucera entra in area e viene steso da Lanzetta, guadagnandosi un penalty, trasformato da Santoro, che fissa il risultato sul 3-1. Il Foggia Primavera esce dunque sconfitto dalla trasferta in terra siciliana, restando a quota 13 in classifica nel girone B e proiettandosi verso la sfida al Frosinone, anch’essa lontana dalle mura amiche, penultimo impegno prima della sosta natalizia. TABELLINO PALERMO: (3-4-3) Guddo; M.Gallo, Paula da Silva, Tarantino; Mazza, Ambro, Santoro, A.Gallo; Rizzo (dal 65' Mendola), Silva Marques (dal 65' Lucera), Cannavò (dall'81' Sicuro). A disp.: Belladonna, Gambino, De Marino, Romano, Mansueto, Calivà, Brasile, Di Paola, Retucci. All.: Scurto. FOGGIA: (4-3-3) Lanzetta; Cascione, De Filippo, Pertosa, Caruso; Vallario (dal 46' Muscatiello), De Cristofaro, Amabile; Lauriola (dal 46' Cavallini), Antonelli, Schena (dal 74' Sorgente). A disp.: Sprecacè, Rizzi, Visani, Rubino, Cantavenera, Francioso, Rizzelli, Amatulli. All.: Pavone. Arbitro: sig. Alberto Santoro di Messina. Assistenti arbitrali: Conti di Acireale e De Pasquale di Barcellona Pozzo di Gotto. MARCATORI: 20' A.Gallo (P), 31' Rizzo (P), 65' Antonelli (F), 91' Santoro rig. (P). AMMONITI: Antonelli (F).

Area Comunicazione Foggia Calcio