|   |  Primavera 2, peccato!

Primavera 2, peccato!

Il Foggia Primavera esce sconfitto di misura all’esordio. Al Federale ex-F.I.G.C. di Foggia, i rossoneri cedono per 0-1 alla Lazio nel match valido per la  1^ giornata del campionato Primavera 2: a decidere è il colpo di testa vincente di Zilli, arrivato nella ripresa.
Mister Pavone schiera il 4-3-3: tra i pali c’è Davide Di Stasio, con Catapano e Cucci larghi sulle fasce in difesa, mentre De Vitis e Betti compongono il duo dei centrali; in mediana Bakary e Muscatiello affiancano Amabile, mentre il tridente vede Marini e Sergio a sostegno di Diallo. Dopo un quarto d’ora privo di grandi emozioni, la gara si accende, con la Lazio che, al 20’, va vicina al gol: Falbo entra in area dalla destra e mette al centro per Scaffidi, che sfiora con il sinistro e mette a lato. Qualche istante più tardi è Falbo a mettersi in proprio e cercare il jolly dalla distanza, sfiorando il palo alla sinistra di Di Stasio. La risposta rossonera arriva al 27’, allorquando Cucci pesca in area Diallo, che salta un uomo e calcia da ottima posizione, trovando la parata di Alia, che si rifugia in angolo. Nel finale il Foggia si fa vedere, ma non riesce ad impensierire nuovamente l’estremo difensore biancoceleste: si va dunque all’intervallo sullo 0-0. 
In avvio di ripresa si rivedono gli ospiti, con Abukar che va via in progressione e calcia dai venti metri, mandando il pallone a lato non di molto. Al 60’ è il Foggia a provarci, con Marini che pesca Sergio, il cui colpo di testa termina ampiamente largo. Qualche istante più tardi arriva il primo cambio per i rossoneri, è proprio Sergio a lasciare il campo in favore di Palumbo. Minuto 69, in un momento di stanca del match la Lazio trova il vantaggio: calcio di punizione dalla sinistra operato da Falbo, sul traversone svetta il neo-entrato Zilli, che insacca alle spalle di Di Stasio. Seconda sostituzione per i padroni di casa, entra Albano per Marini. Al 76’ buona azione dei ragazzi di mister Pavone, con Albano che spinge in contropiede e poi serve l’accorrente Amabile, che però non centra lo specchio. Gli ultimi minuti vedono il tentativo del Foggia di raggiungere il pari, ma non succede altro. Al triplice fischio i rossoneri escono sconfitti, cedendo ai biancocelesti nonostante una prestazione tutto sommato positiva, e restano dunque a quota 0 in graduatoria. Il riscatto passerà dal derby con il Lecce, in programma fra sette giorni in terra salentina.
TABELLINO
FOGGIA: (4-3-3) D.Di Stasio; Catapano, De Vitis, Betti, Cucci; Amabile, Muscatiello, Bakary;  Marini (dal 73’ Albano), Sergio (dal 62’ Palumbo), Diallo. A disp.: Mejiri, Lioce, Fiore, Quaranta, S.Di Stasio, Carella, Nannola. All.: Pavone.
LAZIO: (4-3-3) Alia; De Angelis, Armini, Silva, Petricca; Czyz (dal 79’ Arapi), Abukar, Bianchi; Falbo, Capanni Dias,Scaffidi (dal 62’ Zilli). A disp.: Marocco, Baxevanos, Kalaj, Shoti, Bertini, Cesaroni. All.: Bonacina.
Arbitro: sig. Francesco Carrione di Castellammare di Stabia.
Assistenti arbitrali: Michele Somma e Francesco D’Apice di Castellammare di Stabia.
MARCATORI: 69’ Zilli (L).
AMMONITI: Diallo, Muscatiello, Amabile (F); De Angelis (L).  - ANGOLI: 5-4 per il Foggia. - RECUPERI: 0’ p.t.; 3’ s.t..

Area Comunicazione Foggia Calcio

foto: Maizzi