|   |  Il Foggia ci crede e vince la PARTITA

Il Foggia ci crede e vince la PARTITA

Finisce 1-0 la gara tra Foggia e Spezia, la prima delle sette finali a disposzione e necessarie per mantenere la categoria. Primo tempo dominato dai rossoneri. Nella ripresa, più equilibrata tra le due compagini in campo, il risultato, all'84', lo sblocca Pietro Iemmello.

Grassadonia conferma quasi tutti gli undici iniziali della trasferta di Brescia. Leali tra i pali; Martinelli, Billong e Ranieri in difesa; a centrocampo Zambelli, Gerbo, Deli, Agnelli e Kragl; in attacco, confermatissimi, Galano e Mazzeo. Nei primi 45’ di gioco i satanelli assediano gli avversari nella loro metà campo, senza però riuscire a finalizzare le diverse azioni create. Al 16’ ci prova Agnelli con un tiro da fuori area finito sopra la traversa; al 18’ occasione sciupata da Mazzeo che, al 21’, colpisce male la palla di testa davanti alla porta. Al 45’ ci prova Kragl con una punizione dai 30 mt, parata da Lamanna. La ripresa vede un avvio sprint per i rossoneri che, al 47’, sugli sviluppi di una punizione, vedono negarsi il gol grazie ad una prodezza ancora di Lamanna. La prima timida azione dello Spezia arriva al 53’, ma Leali si fa trovare pronto e para con i pugni. Al 56’ ci riprova Kragl ma la sua punizione, battuta da fuori area, non centra lo specchio della porta. Al 70’ è la volta di Iemmello che calcia alto sulla traversa. All’81’ brivido per i satanelli che subiscono gli sviluppi di un calcio piazzato al limite dell’area, ma un Leali super spedisce la palla in calcio d’angolo. All’84’ la gara si sblocca: Iemmello manda in delirio lo “Zaccheria” e segna il gol del vantaggio. All’86’ gli avversari si affacciano minacciosi nell’area rossonera, ma Leali para. Al 90’ Iemmello sfiora la doppietta.

Finisce 1-0 per il Foggia che incassa tre punti fondamentali e, adesso, testa e cuore verso la prossima sfida in programma a Venezia.

Area Comunicazione Foggia Calcio