|   |  Foggia-Frosinone 1-2

Foggia-Frosinone 1-2

Alla fine la differenza la fa Daniel Ciofani che in quattordici minuti ribalta una gara che il Foggia avrebbe meritatamente potuto pareggiare, dopo aver condotto in vantaggio tre-quarti d'incontro. I rossoneri iniziano con il piglio di chi vuol creare gioco e lasciano ad un Frosinone accorto solo lo spazio per qualche accennata ripartenza. Le prime occasioni sono per i ragazzi di Stroppa che vanno al tiro con Fedato al 28', creano bene sulle fasce con Rubin e Floriano e arrivano al vantaggio al 40esimo con Beretta che prova una prima conclusione miracolosamente deviata da Bardi, per poi ribattere con un tap-in vincente l'invenzione di Floriano, bravo ad arrivare per primo dopo la deviazione dell'estremo frusinate. Il Frosinone esce dal suo guscio difensivo, alza il ritmo dell'incontro ma trova un Foggia ben organizzato e determinato a non concedere alcuno spazio nella propria area di rigore. Si chiude la prima parte dell'incontro e la ripresa concede al 55esimo l'illusione del raddoppio, dopo un'incursione di Floriano oltre l'angolo lontano al termine di un'azione personale. Al minuto 61 esce Matteo Ciofani ed entra Soddimo ma a riportare in pareggio l'incontro è un'invenzione da destra di Ciano, che trova lo "spizzico" di testa di Daniel Ciofani. Il Foggia non perde il proprio atteggiamento propositivo ma è ancora un lunghissimo lancio di Ciano a "pescare" al limite dell'area piccola Soddimo. L'appoggio centrale del 10 giallo-blu viene concretizzato dalla girata vincente di Ciofani per il 2-1 che accende i 300 tifosi ospiti. Stroppa cerca nuova verve da Chiricò, che entra la posto di Fedato, e Fedele che sostituisce Agnelli, ma è al 93esimo Floriano che sfiora il gol con un colpo di testa deviato da un sempre attento Bardi, fortunato anche sul secondo tentativo di Rubin oltre la traversa. E' il tentativo conclusivo di un Foggia che non trova punti sul terreno amico ma tanti applausi più che meritati.

Area Comunicazione Foggia Calcio