|   |  Ciao Coppa!

Ciao Coppa!

Un buon Foggia cede tra le mura amiche nella prima uscita stagionale in gara ufficiale. Allo Zaccheria, nel match valido per il 2’ turno di Coppa Italia, i rossoneri cedono per 1-3 al Catania, salutando anzitempo la competizione.

Mister Grassadonia schiera un 3-5-2 in cui Bizzarri difende i pali, con Tonucci, Martinelli e Camporese a comporre il trio difensivo; in mediana Zambelli e Kragl agiscono sulle fasce, mentre Ramè, Carraro e Deli sono schierati al centro. A chiudere l’undici iniziale è il tandem offensivo composto da Nicastro e Gori. In avvio si vede un buon Foggia, che va vicina al vantaggio in due occasioni, con Martinelli e Deli, entrambi fermati da Pisseri. Al 13’ passa il Catania, con Barisic che, dalla destra, pesca l’accorrente Rossetti, il quale di testa riesce a superare Bizzarri, trovando il gol dello 0-1. Brivido, qualche istante più tardi, per i rossoneri, con Pozzebon che coglie il palo con un tentativo dal limite. Il finale di frazione è caratterizzato dai ritmi bassi e, complice anche il caldo, non accade molto altro, seppure gli uomini di Grassadonia provino in più di un’occasione a farsi vedere dalle parti di Pisseri.

In avvio di ripresa è ancora il Foggia a dire la sua, con Gori che, al termine di una bella azione personale, manda la sfera a lato non di molto. I padroni di casa provano ancora una volta a sfondare, ancora con Gabriele Gori, che dalla distanza sfiora i pali della porta difesa da Pisseri. A metà del secondo tempo arriva però il raddoppio ospite, con Pozzebon che guadagna una punizione dal limite, calciata magistralmente da Lodi, che fa passare la sfera sotto la barriera e supera Bizzarri. I satanelli si scuotono, trovando il gol della speranza pochi istanti più tardi: Zambelli effettua un bel traversone dalla destra, Gori interviene colpendo di testa ed insacca per l’1-2. Cresce la pressione rossonera, con Kragl che va vicinissimo al pari con una gran botta dalla distanza, ma il pallone sibila ad un soffio dall’incrocio. Nel miglior momento del Foggia, i siciliani trovano il terzo gol: Bucolo va via sulla sinistra e mette al centro per Rossetti, che appoggia in rete per la doppietta personale. Non succede più nulla: al triplice fischio, che giunge al 94’, i rossoneri escono con una sconfitta che li estromette dalla Coppa Italia, nonostante una prestazione tutto sommato positiva.

TABELLINO

FOGGIA: (3-5-2) Bizzarri; Tonucci, Martinelli, Camporese; Zambelli, Ramè (dal 70’ Rubin), Deli (dal 68’ Sicurella), Carraro, Kragl; Nicastro, Gori. A disp.: Noppert, Ranieri, Loiacono, Amabile, Cascione, Sarri. All.: Grassadonia.

CATANIA: (3-5-2) Pisseri; Blondett, Marchese, Lovric; Barisic, Biagianti, Lodi, Bucolo, Noce (dal 75’ Fornito); Pozzebon (dall’84’ Caccetta), Rossetti. A disp.: Fabiani, Papaserio, Di Grazia, Graziano.

Arbitro: sig. Lorenzo Illuzzi di Molfetta.

Assistenti arbitrali: Alessandro Cipressa di Lecce e Vito Mastrodonato di Molfetta.

4° ufficiale: sig. Alessandro Meleleo di Casarano.

MARCATORI: 13’ e 80’ Rossetti (C), 69’ Lodi (C), 73’ Gori (F).

AMMONITI: Deli (F); Blondett (C). - RECUPERI: 0’ p.t.; 4’ s.t..

Area Comunicazione Foggia Calcio