|   |  Appuntamento rimandato con la vittoria

Appuntamento rimandato con la vittoria

Contava solo vincere, ed invece è finita 1-1. Il Foggia non riesce a sfatare il tabù-vittoria e contro il Venezia arriva il quinto pareggio consecutivo. Grassadonia apporta alcuni cambiamenti rispetto agli undici iniziali di La Spezia. Bizzarri tra i pali; Martinelli, Camporese e Ranieri in difesa; Rubin, Carraro, Deli e Gerbo a metà campo; Galano alle spalle di Iemmello e Mazzeo, confermatissimi in avanti. Primo tempo sostanzialmente equilibrato tra le due compagini in campo. I rossoneri trovano il gol del vantaggio con Iemmello che mette a segno un rigore provocato da un fallo netto di Zampano. Al 30’ Gerbo prova a raddoppiare, ma il suo tiro va di poco alto sulla traversa. Sempre Pietro Iemmello, al 44’, colpisce il palo. In pieno recupero, il Venezia trova il pari con Vrioni. Si va negli spogliatoi sul parziale di 1-1. Nella ripresa, Grassadonia sostituisce Deli con Cicerelli, autore di un tiro insidioso al 48’. Al 65’ il Venezia colpisce il palo e preoccupa la difesa rossonera. Ma la reazione non tarda ad arrivare. Infatti, al 72’ Gerbo prova a raddoppiare ma la palla non entra. Nei minuti finali Bizzarri salva due volte la porta rossonera. Finisce 1-1: peccato!

Area Comunicazione Foggia Calcio