|   |  Allo Zac passano i rosanero

Allo Zac passano i rosanero

Sconfitta in rimonta per il Foggia, allo Zaccheria. La sfida valida per la 3^ giornata di Serie BKT termina con l’1-2 in favore del Palermo: rossoneri avanti con una bella punizione di Kragl, nella ripresa sono Salvi e Trajkovski a regalare i tre punti agli ospiti.

Il modulo scelto da mister Grassadonia è il consueto 3-5-2: Bizzarri tra i pali, con Tonucci, Camporese e Martinelli a comporre il terzetto difensivo; in mediana Zambelli e Kragl giocano larghi, mentre Agnelli, Carraro e Deli agiscono al centro. Il tandem offensivo vede infine Chiaretti a sostegno di Mazzeo. Parte subito forte il Foggia, che si vede già al 9’ con una conclusione di Zambelli che termina di poco a lato. La prima grande opportunità per i rossoneri arriva al quarto d’ora, allorquando Kragl, su punizione da posizione molto defilata impensierisce, anche grazie ad una deviazione, Brignoli, che è costretto a rifugiarsi in angolo. Il match è divertente per tutta la prima frazione, con le due squadre che si affrontano a viso aperto. Al minuto 36 i padroni di casa trovano il vantaggio: punizione centrale dalla lunghissima distanza, Kragl va per la conclusione di potenza che spiazza letteralmente Brignoli, terminando in fondo al sacco e facendo esplodere lo “Zaccheria”. Non accade altro, si va all’intervallo sull’1-0.

In avvio di ripresa i siciliani trovano immediatamente il pari: punizione dalla sinistra calciata da Falletti, interviene Salvi, che devia nell’angolino superando Bizzarri. Trascorrono altri cinque giri di lancette ed il Palermo riesce addirittura a portarsi in vantaggio, con Trajkovski che, al termine di una bella azione personale, calcia dal limite e batte nuovamente Bizzarri. A questo punto, mister Grassadonia tenta le carte Gori e Cicerelli, sostituendo rispettivamente Chiaretti e Zambelli, entrambi autori di una buona prestazione. Al 71’ il Foggia va vicinissimo al pari, con Ciccio Deli che prova un preciso destro a giro dal limite, letteralmente tolto dall’incrocio dei pali da Brignoli. Nel finale di gara si rivede anche Alberto Gerbo, inserito al posto di Tonucci per l’assalto finale dei rossoneri, che però non frutta alcunché. Al triplice fischio è il Palermo ad avere la meglio, l’1-2 finale punisce probabilmente oltremisura i satanelli, che devono cedere il passo e chiudere con la prima sconfitta interna stagionale.

TABELLINO

FOGGIA: (3-5-2) Bizzarri; Tonucci (dall’86’ Gerbo), Camporese, Martinelli; Zambelli (dal 70’ Cicerelli), Agnelli, Carraro, Deli, Kragl; Chiaretti (dal 67’ Gori), Mazzeo. A disp.: Sarri, Noppert, Ranieri, Loiacono, Cavallini, Rubin, Boldor, Arena, Ramè. All.: Grassadonia.

PALERMO: (3-5-2) Brignoli; Pirrello, Bellusci, Rajkovic; Salvi, Haas, Jajalo, Falletti (dal 79’ Murawski), Mazzotta (dal 75’ Aleesami); Trajkovski, Puscas (dall’87’ Nestorovski). A disp.: Pomini, Alastra, Accardi, Moreo, Embalo, Fiordilini, Szyminski. All.: Tedino.

Arbitro: sig. Livio Marinelli della sezione di Tivoli.

Assistenti arbitrali: Alessandro Cipressa della sezione di Lecce ed Orlando Pagnotta della sezione di Nocera Inferiore.

4^ufficiale: sig. Francesco Forneau della sezione di Roma.

MARCATORI: 36’ Kragl (F), 54’ Salvi (P), 60’ Trajkovski (P).

AMMONITI: Tonucci, Camporese (F); Bellusci, Falletti, Murawski (P). – ANGOLI: 6-3 per il Palermo. - RECUPERI: 0’ p.t.; 5’ s.t..

Area Comunicazione Foggia Calcio